Questo sito utilizza dei Cookie tecnici, essenziali per il corretto funzionamento dei servizi offerti dal nostro sito quali l' autenticazione. L'utilizzo di cookies tecnici non necessita di alcun consenso. Vi sono dei Cookie statistici (vedi pagina per informazione) Il programma di statistica è Google Analytics. Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Se non sei d'accordo con l'uso di questi cookies conludi la tua navigazione. Per fare delle domande ti devi registrare
  • Registrati
Benvenuto in Allergia e dermatite Domande&Risposte, dove potrai porre quesiti e ricevere risposte su allergie e malattie della pelle da uno specialista in dermatologia e allergologia. Tutte le informazioni non sostituiscono la visita medica nè rappresentano un invito alla automedicazione. Google+
Allergologo a Messina: Prenota una visita medica

Intolleranza alimentare? Cosa fare?

Da un po' di tempo mi sento gonfia e la stanchezza mi accompagna. Mi sono resa conto che le creme dei dolci mi facevano star male e le ho quasi eliminate dalla mia dieta. Qualche settimana fa ho avuto coliche intestinali dopo pranzo: una volta ricordo che avevo mangiato una frittata; un'altra volta pasta alla carbonara. 

Ho fatto le analisi alle IgE specifiche e con grande stupore ecco i risultati: 

Albume: 0,05 kUA/l;  Arachide: 0,31; Semi di soia: 0,11; Nocciola 7,12; latte 0,07; Gambero 0,11; Pomodoro: 0,21; Merluzzo:0,00; Grano: 0,27; LIevito: 0,03; Rosso d'uovo: 0,02; Anisakis: 0,01.- (Valori normali >0,10)

Che valore hanno queste analisi? Le uova che risultano avere il valore più basso mi fanno proprio stare male. Può essere un indizio per una possibile celiachia? Meglio rivolgersi alla medicina ufficiale o consultare qualche bravo omeopata?

Nel frattempo mangio solo Merluzzo?

Grazie!

quesito posto 3 Agosto 2011 in Allergie alimentari da anonimo

1 Risposta

Le IgE specifiche sono collegate a una vera allergia alimenatre di tipo immediato, con gravi reazioni come orticaria, nausea, vomito e anafilassi. I disturbi da lei riferiti sono aspecifci e fanno pensare più a una malattia gastrointestinale. Le uova possono dare problemi a chi ha una infiammazione della colecisti o cistifellia. Le coliche biliari son molto dolorose e sono scatenate da n gestione di uova o panna. Le consigli una visita gastroenterologica. Dr Arena
risposta inviata 3 Agosto 2011 da Arena
...