Questo sito utilizza dei Cookie tecnici, essenziali per il corretto funzionamento dei servizi offerti dal nostro sito quali l' autenticazione. L'utilizzo di cookies tecnici non necessita di alcun consenso. Vi sono dei Cookie statistici (vedi pagina per informazione) Il programma di statistica è Google Analytics. Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Se non sei d'accordo con l'uso di questi cookies conludi la tua navigazione. Per fare delle domande ti devi registrare
  • Registrati
Benvenuto in Allergia e dermatite Domande&Risposte, dove potrai porre quesiti e ricevere risposte su allergie e malattie della pelle da uno specialista in dermatologia e allergologia. Tutte le informazioni non sostituiscono la visita medica nè rappresentano un invito alla automedicazione. Google+
Allergologo a Messina: Prenota una visita medica

Allergia alla parafenilendiamina

Salve, tempo fa ho fatto la scelta di intraprendere il percorso di parrucchiera, solo che due o tre anni fa mi è stata diagnosticata l'allergia alla parafenilendiamina. Ho fatto patch test e robe varie, sto assumendo cortisone in crema e poco tempo fa a punture ( per via del peggioramento dell'allergia, da dermatite a dermatite atopica). di solito sfoga sulle mani, con pruriti forti e tagli sanguinanti, ma come ho scritto prima quando la situazione è peggiorata è sfogata (oltre alle mani) anche sulle braccia con forte prurito e crosticine. Vorrei sapere se davvero come hanno detto i dermatologi dove sono andata hanno ragione a dire che dovrei smettere, perchè col passare del tempo potrebbe diventare un problema abbastanza serio. Cosa dovrei fare?

Grazie per la cortese attenzione.
quesito posto 9 Gennaio 2013 in Dermatite allergica da contatto da Elis

1 Risposta

Il problema che Lei sottopone è abbastanza chiaro. Purtroppo la su attività lavorativa la espone sia ad un contatto con liquidi e acqua , quindi facilità l'assorbimento di sostanze allergizzanti, sia una costante irritazione che impedisce la guarigione della dermatite e delle lesioni. L'ideale sarebbe proteggersi costantemente con creme barriera e guanti non in lattice ed evitare il contatto con tinture. ma questo non è sempre possibile. In ogni caso altre valutazioni e consigli non possono esserci senza una visita diretta. Le confermo che le dermatiti allergiche plegate all'attività lavorativa tendono sempre a peggiorare.

Dr Arena Antonino

Specialista dermatologia

Specialista Allergologia
risposta inviata 11 Gennaio 2013 da Arena
...